Alla scoperta dell’Adda parte Nord

Ciao carissimi! oggi vi propongo una bellissima escursione nella natura, alla scoperta di un fiume che ha segnato la storia e la cultura  della regione in cui scorre.
Il fiume Adda, in Lombardia. Faccio una piccola panoramica geografica, l’adda nasce nelle vicinanze di Bormio alta valtellina, laghi di Cancano e sfocia a Castelnuovo bocca d’Adda nel Pò dopo aver percorso circa 300km. Un percorso molto lungo che attraversa in senso verticale da nord a sud la regione. Durante i secoli questo fiume, è stato utilizzato come mezzo di trasporto e navigazione, infatti sono proprio le acque dell’Adda che formano i navigli milanesi, lunghe le sue rive grandi maestri pittori ed artisti hanno trovato ispirazione per le loro opere, uno fra tutti Leonardo da Vinci.Il percorso del fiume, si può dividere in tre parti, la prima dalla sua foce passando per la valtellina fino a
Colico dove si immette nel lago di Como, qui il fiume ha un tracciato principalmente torrentizio.
La seconda parte da Lecco, dove esce dal lago, fino a Cassano D’adda, la parte migliore più panoramica dove il fiume ha dovuto scavare nella roccia il suo letto. Ed infine l’ultima parte da Cassano D’adda fino al Pò dove il tracciato è prevalentemente pianeggiante.

Il percorso che vi mostro oggi, parte da Lecco fino a Cassano D’adda, la parte migliore come ho scritto precedentemente. Il tracciato è interamente sterrato, quindi la bici consigliata è una bella mtb, con copertoni in buone condizioni (controllate sempre lo stato dei vostri copertoni prima delle uscite).
Luogo di partenza Lecco city, facilmente raggiungibile in treno da Milano con diversi collegamenti, dove è possibile caricare la bibicletta a bordo.Lecco è una bella città prima di iniziare il giro, vi consiglio una visita, sopratutto sul lungo lago, molto suggestivo nelle belle giornate è possibile vedere in lontananza Bellagio ed il Monte Resegone.
Ma veniamo a noi, abbiamo tanti km da percorrere quindi forza in sella! si segue il fiume dalla sponda destra, una serie di piste ciclabili una via l’altra ci portano ad attraversare i paesi di Pescate, Garlate, Olginate ed gli ononimi laghi che si formano all’uscita del fiume da lecco, il silenzio e il lento scorrere del’acqua ci faranno da compagnia lungo tutto il tragitto. Le ciclabili asfaltate finiscono ed inizia il tratto sterrato, che ci porterà fino a Cassano D’adda. I primi km sono molto silenziosi, non troveremo molti ciclisti, il fiume percorre diverse anse a largo raggio, molto panoramiche. Solo una volta arrivati vicino ad Imbersago, il percorso diventa abbastanza frequentato, e molto suggestivo infatti questa zona è molto turistica ci sono diverse attrazioni come il traghetto di Imbersago, la vergine delle rocce di Leonardo, e una serie di centrali idroelettriche alcune in uso ed altre in disuso ed una serie di musei tematici sul fiume.
Le città di Trezzo D’adda Canonica D’adda sono dei veri e propri gioielli costruiti lungo il corso d’acqua, una serie di ponti alcuni in legno ed altri in ferro battuto ci portano fino a Cassano D’adda dove finisce il nostro tragitto. Un percorso bellissimo totalmente nella natura a contatto diretto con un fiume di grande storia, per un totale circa 70 km. Spero di avervi messo grande curiosità, ve lo consiglio se siete grandi amanti della mtb del silenzio e dell’avventura.
linko alcune foto del percorso.

Alla Prossima Riccardo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...