Bicicletta regina dei trasporti

Una piccola punta di peperoncino piccante nel blog ci vuole!
Una nota polemica.
Vi è mai capitato di restare bloccati nel traffico? completamente fermi in auto in compagnia di altri automobilisti stressati?
Penso sia una situazione che sia successa a tutti e che accade spesso praticamente ogni giorno, per andare al lavoro, al supermercato, ai centri commerciali ecc. ecc.
In Italia il bel paese, il paese delle grandi case automobilistiche Ferrari, Maserati, Lamborghini, abbiamo preso sul serio le automobili, infatti le usiamo e ne abusiamo anche per spostamenti piccoli e ridicoli. Siamo viziati! Ci piace arrivare in auto direttamente in casa, direttamente nel supermercato. Ma come si può ben vedere questo modo di  pensare non funziona inquinamento e stress aumentano sempre più.
Esiste un sistema differente?
Ebbene si basta guardare oltre i nostri confini nazionali non c’è bisogno di andare lontano basta andare in Svizzera, Germania, Olanda, Danimarca, Svezia ne cito alcuni.
Questi paesi hanno capito che sono le biciclette il mezzo principe. Hanno costruito tutto in sistema affinché i ciclisti siamo in precedenza rispetto agli automobilisti. Addio code stressanti nelle grandi città. Il mezzo di trasporto principe deve essere la bicicletta.

Riccardo

Annunci

Una delizia di nome inverno

Cari lettori, è passato parecchio tempo dal precedente articolo.
Chi ha detto che l’inverno è un periodo morto per il ciclismo?
Spesso sento dire, “ho messo via la bici, il freddo, il gelo, l’umidità, il buio ecc. ecc.”
Tutto vero, l’inverno è freddo buio ed umido, non è certamente il periodo migliore per intraprendere viaggi in bicicletta. Però non possiamo permetterci di abbandonare completamente il mezzo, non possiamo permetterci di non fare girare i pedali, rischieremmo di arrivare a marzo per riprendere regolarmente le uscite, con le gambe ingessate completamente bloccate fuori forma. Quindi si fa necessario una piccola preparazione fisica, a livello amatoriale.
Vi consiglio di seguire tre regole fondamentali. La prima: non smettere mai di pedalare, non è necessario fare uscite, ma anche una cyclette o una bike spinning o semplicemente dei rulli per bici possono fare il caso vostro.
La seconda: fare attività fisica alternativa alla pedalata, nuoto corsa palestra.
E infine terza regola: dieta varia magiare di tutto variando molto.
Non sono un preparatore atletico ne ho competenze specifiche. Però mi interesso molto sull’argomento.
Per finire l’inverno è un periodo di riflessione preparazione dove ci si prepara alle nuove avventure della stagione che verrà, quindi si fa necessario fare rifornimento di informazioni geografiche culturali sulle tappe che vorremmo affrontare. Tabelle altimetriche nozioni storiche e strade sono tutte informazioni necessarie per poter affrontare una bella escursione.

A presto,
Riccardo